Turistico

Piccolo borgo abbandonato situato a circa 750 metri di altezza, “sulle pendici sud-orientali del monte Lavagnola, nei pressi della quale ha la sorgente uno dei rami più alti che danno vita al Torrente Lavagna” (da Paola Manni – Liguria Dantesca: ancora sul Purg. XIX 100-101). Il borgo, infatti, è noto per essere citato da Dante nella Cantica del Purgatorio:
“Intra Siestri e Chiaveri d’adima
una fiumana bella, e del suo nome
lo titol del mio sangue fa sua cima.”

Resti di un vecchio mulino sul torrente Lavagna.

Borgo abbandonato ubicato a 595 m. s.l.m. nei pressi del confine nord ovest del Comune, accessibile dalla frazione di Marsiglia tramite un percorso pedonale di circa 2 ore. Si tratta di un borgo nato intorno al XII secolo, sviluppatosi per la maggior parte lungo la direttrice viaria di mezza costa in direzione San Martino di Struppa, e in parte lungo il più antico percorso di crinale che scende, con la scalinata dei “mille gradini”, in direzione del fondovalle del Concasca verso il ponte medioevale di Cavassolo. Le attività che rendevano fiorente la vita del borgo erano legate alla...

Edificio dalla sagoma articolata, disposto su due livelli più mansarda, ospitava un ex albergo due stelle con bar e ristorante. Dispone di un parcheggio privato e di spazi esterni coperti.
Il fabbricato si estende planometricamente per circa 300 mq.

La "Fondazione Devoto" sul monte Zatta, è un fabbricato di epoca fascista (1930) di grandi dimensioni, chiuso ormai da molti anni ed immerso in una spettacolare faggeta. E' facilmente raggiungibile dal passo del Bocco, attraverso una sterrata che è immersa nella faggeta del monte Zatta nel pieno del parco dell’ Aveto; negli anni Sessanta ospitava centinaia di bambini in vacanza, per poi venire riconvertito in una struttura di recupero per tossicodipendenti ed infine abbandonato.

Al Passo del Bocco in località Giaiette si trova questo edificio di 4 piani abbandonato, precedentemente utilizzato come colonia estiva. Il fabbricato con struttura in cemento è direttamente accessibile dalla strada provinciale 49 ed è dotata di spazio esterno pianeggiante; la posizione domina il panorama di crinale circostante ed è prospiciente il lago del Bocco, piccolo invaso montano tra prati verdeggianti ammirabile anche attraverso il sentiero ad anello che lo circonda.

Costruiti nel 1873 sulle rive del Rio Storto, adiacenti all'ex "Mulino Veggiu", venivano usati dai clienti dell'Albergo Pittaluga. Lo stabilimento era piccolo e modesto ma fornito di camerini da bagno e buvette, composto da quattro cabine in muratura con vasche in pietra e cemento. L'acqua raggiungeva le vasche mediante condotto che si originava direttamente dalla valle. Nel piccolo stabilimento si potrebbe ancora oggi vedere come l'acqua del torrente Bevena o rio Storto venisse deviata e fatta arrivare direttamente dagli ospiti che potevano stare tranquillamente seduti su una panca di...

L'ex 'Albergo Leon d'Oro è situato sulla piazza principale del paese, di fronte al Castello dei Malaspina e si affaccia sulle più alte vette dell'Appennino Ligure.

"Progettata e Costruita da L.C.Daneri fra il 1936 ed il 1938, la Colonia Piaggio è un edificio di eccezionale qualità costruttiva e di respiro internazionale per proposte architettoniche: dalla facciata a sud interamente apribile a piano terra, alle finiture in cemento bocciardato a vista, al bicromatismo di facciata, al sistema di protezione solare del fronte sud, ogni dettaglio rivela una personalità aperta e protesa verso le soluzioni d'avanguardia, ma tuttavia in bilico fra ricerca tecnica e formale perseguita nella felice condizione di essere al riparo da parsimonie (l'acciaio usato...

Piccolo edificio di proprietà Ireti ubicato lungo il sentiero del Brugneto in località Albora.