torre saracena di levante

La Torre Saracena di Levante, piccolo gioiello incastonato nella roccia, dovrebbe risalire al XVIII secolo; fu modificata più volte, fino ad assumere, nel 1800, l’aspetto attuale. Presenta una pianta quadrata in pietra a vista e finestre rettangolari su tre facciate. Il tetto è contornato da un parapetto sistemato su beccatelli e vi si accede attraverso una scala sul lato est. Recentemente restaurata, è sede di mostre ed incontri artistico-culturali.
Centro romano di una certa rilevanza, Zoagli ha origini più remote: su un’altura sorgeva infatti un castellaro, insediamento degli antichi abitanti della zona. Dopo essere stato feudo dei Fieschi Conti di Lavagna passò poi sotto il controllo di Genova, nel XII secolo.
A seguito dell’invasione, nel 1549, del tristemente noto pirata Torghut (Dragut), il Senato della Repubblica di Genova mise in allarme i centri rivieraschi perché costruissero sistemi di difesa contro il temutissimo pirata. In particolare a Zoagli venne presa l’iniziativa di edificare un forte la cui costruzione terminò nel 1563. Dalla documentazione storica pervenutaci, si può riferire questa costruzione alla torre oggi incorporata nella Villa Canevaro, a ponente.
Terminato l’allarme per le incursioni piratesche, si presentò una nuova minaccia, costituita da una spaventosa epidemia di peste che colpì la Repubblica genovese nel 1656-57 e fece un numero impressionante di vittime. Le fortificazioni zoagliesi furono, pertanto, coinvolte nel controllo e difesa da possibili sbarchi “pericolosi”.

Indirizzo

Zoagli
Posizione: Lat: 44.335900000000 | Long: 9.267440000000

Informazioni

Riferimenti per informazioni: Comune di Zoagli tel. 018525051

Gallery

torre saracena di levante
torre saracena di levante (1)
torre saracena di levante (2)