Museo della Carta a Mele

Si tratta di un polo museale inaugurato nel 1995, grazie all’impegno del Comune di Mele e della Provincia di Genova.
Il Museo della Carta, come lo chiamano i visitatori, è stato creato all’interno dell’ex Cartiera Sbaraggia di Acquasanta, risalente al 1756. L’ex cartiera rappresenta la memoria dell’antica arte dei “paperai”, come venivano chiamati i lavoratori delle cartiere.
Lungo il corso del Leira sorgono 42 antiche cartiere, che ricordano come giustamente nel 1567 si dicesse che “in tutta Europa altra carta non s’adopra che quella de’ Genovesi” (Archivio Segreto, 2944,27 maggio 1567).
All’interno della cartiera si articola un percorso didattico che illustra le fasi della lavorazione della carta che veniva fabbricata utilizzando carta da macero e cartone. Sono ancora visibili i locali con i macchinari in uso fino al 1985: la “vasca all’olandese”, la “su pressa” per la torchiatura, il “ballerino”, rullo per la carta, la “macchina continua”, una vasca detta “dormiente” e una ruota di granito chiamata “girante”.
Il percorso illustra il ciclo e il processo di produzione della carta che tanto ha influito nella vita economica e sociale del territorio e mostra l’arte di produrre la carta anche attraverso l’innovazione tecnologica avvenuta dal XVIII sec. in poi.
Da vedere anche l’essicatoio, un’esposizione di timbri settecenteschi e strumenti per misurare resistenze e grammatura della carta.
Dal 2015 la cartiera è tornata a produrre secondo tecniche manuali ormai scomparse e portate oggi avanti da sole 5 realtà in Italia.
Gioielli in carta, partecipazioni di matrimonio, corrispondenza di pregio, legature in pelle e tanto altro. Chi visita il Museo ha oggi non solo l’opportunità di fabbricare un foglio a mano portando via con se un ricordo di un’esperienza realmente unica, ma anche quella di acquistare un manufatto realizzato all’interno della cartiera! All’interno del Museo è possibile ammirare dal vivo la produzione di pezzi unici in carta a mano da fibre pregiate secondo tecniche ormai scomparse, che ritroverete poi esposti all’interno del nostro shop, a disposizione del pubblico.

Emergenze turistiche

TAGS
Indirizzo
via Acquasanta 251 Mele
Riferimenti per informazioni: Cell. 335/1623161 - 010 6319042 (Comune di Mele)
Posizione: Lat: 44.457100000000 | Long: 8.768880000000
Informazioni
Riferimenti per informazioni: Cell. 335/1623161 - 010 6319042 (Comune di Mele)
Apertura: Dal Mercoledi alla Domenica 11.30-17.00. Apertura per scuole: 9.30 Per la visita è gradita la prenotazione al 335.16.23.161 16/08 – 07/09 : chiusura estiva Orario visite guidate (durata, circa 45 minuti) 09.30 (riservato alle scuole) 11.30, 14.30, 15.30, 16.30. PREZZI: Entrata libera 4,00 euro - Visita guidata 5,00 euro - Visita guidata con fabbricazione guidata di un foglio in carta a mano 6,00 euro - Riduzioni visita guidata: gruppi (più di 8 persone) 4,00 euro - disabili 4,00 euro - bambini sotto i 5 anni 4,00 euro scuole 4,00 euro (vedi sezione “IL MUSEO E LE SCUOLE”)
Accesso disabili: SI