Liguria dantesca: il ponte di Dante

"Intra Siestri e Chieveri s'adima
una fiumana bella, e del suo nome
lo titol del mio sangue fa sua cima"

Il riferimento alla Liguria più discusso tra tutti quelli presenti nella Divina Commedia è sicuramente questo presente al XIX canto del Purgatorio, dove papa Adriano V ricorda la sua appartenenza al casato Fieschi di Lavagna. Il torrente Lavagna, da cui i Fieschi presero il loro titolo, è infatti la "fiumana bella" cantata da Dante.
Il "Ponte di Dante" prende il nome proprio da questa circostanza letteraria e, nonostante oggi sia nascosto e assidiato dalle sterpaglie, è ancora in piedi, sotto al più moderno ponte in cemento ma comunque visibile, con l'arco in pietra e mattoni e la suggestiva intercapedine tra le roccie dalla quale il fiume sgorga formando un placido laghetto prima di proseguire il suo percorso.

Indirizzo

Neirone
Posizione: Lat: 44.481865110000 | Long: 9.174448330000

Informazioni

Accesso disabili: SI

Gallery

Liguria dantesca: il ponte di Dante
Liguria dantesca: il ponte di Dante (1)
Liguria dantesca: il ponte di Dante (2)