MIBACT. Finanziamento a fondo perduto per il ristoro degli operatori nel settore delle fiere e dei congressi a seguito delle misure di contenimento da Covid-19.

Data news: 
12/10/2020

L’avviso è rivolto agli enti fiera e ai soggetti con codice ATECO principale 82.30.00 e ai soggetti erogatori di servizi di logistica e trasporto e di allestimenti che abbiano una quota superiore al 50% del fatturato derivante da attività riguardanti fiere e congressi..
Il finanziamento è destinato al sostegno degli operatori nel settore delle fiere e dei congressi, a seguito delle misure di contenimento da COVID-19.
SOGGETTI BENEFICIARI .
Sono soggetti beneficiari delle risorse, a condizione che abbiano subito un calo di fatturato per la cancellazione, l’annullamento, il rinvio o il ridimensionamento, a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, di almeno un evento fieristico o congressuale in Italia o all’estero in calendario nel periodo compreso tra il 23 febbraio 2020 e il 30 settembre 2020.
I soggetti beneficiari devono essere anche in possesso dei seguenti requisiti:

  • avere la sede in Italia
  • essere in regola con gli obblighi in materia previdenziale, fiscale, assicurativa
  • essere impresa attiva

PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE:
Le istanze per l’accesso al fondo dovranno essere presentate mediante procedura automatizzata, compilando il format disponibile nello sportello telematico appositamente predisposto, raggiungibile all’ indirizzo: https://sportelloincentivi.beniculturali.it
LO SPORTELLO TELEMATICO SARA’ ACCESSIBILE A PARTIRE DAL 26 OTTOBRE 2020 (ORE 10:00) PER UNA DURATA DI 15 GIORNI CONSECUTIVI, DUNQUE FINO AL 09 NOVEMBRE 2020 (ORE 17:00). .
SERVIZIO DI ASSISTENZA ALL’ UTENTE: .
Dalla data di apertura dello sportello telematico (26.10.2020) sarà disponibile anche un servizio di assistenza per la compilazione delle istanze, i cui contatti saranno resi disponibili sui siti web www.beniculturali.it e www.turismo.beniculturali.it in data 23 ottobre 2020.

MIBACT. Finanziamento a fondo perduto per il ristoro degli operatori nel settore delle fiere e dei congressi a seguito  Covid-19