Competenze linguistiche (lingua madre e straniera)

Ti trovi qui » intervento: 3.2 - Miglioramento delle competenze linguistiche sia in lingua madre sia in lingua straniera
Torna a » Strategia d'area Antola e Tigullio

Obiettivo

Miglioramento competenze linguistiche

Risultati attesi

Incremento del numero di studenti in uscita con certificazioni linguistiche
Realizzazione di attività didattiche CLIL con la presenza di docenti madrelingua in tutte le classi
Incremento numero di libri letti da ciascun alunno in un anno scolastico

Attività

  • Migliorare le competenze linguistiche in lingua madre o nella lingua di istruzione partendo dalla promozione della lettura sia su supporto cartaceo sia digitale, sfruttando le biblioteche scolastiche già in rete e attraverso l’utilizzo dei libri elettronici
  • Potenziare le competenze in lingua straniera sfruttando la modalità CLIL in tutte le classi della scuola primaria e secondaria, a partire dalla lingua inglese, anche con la presenza di docenti madrelingua in orario curricolare
  • Formazione di tipo CLIL per docenti, anche con ricerca azione in classe in compresenza, promuovendo la contaminazione di buone prassi da scuole presso cui siano attive significative esperienze metodologiche relativamente all’apprendimento efficace della lingua inglese e, in subordine, della seconda lingua comunitaria

Fasi intervento

  • Predisposizione di un progetto generale di istituto di lettura in ogni classe
  • Svolgimento di un progetto pilota di lettura che preveda sia la fruizione del libro digitale sia del libro cartaceo e che coinvolga una classe della scuola primaria e una della scuola secondaria e valutazione dei risultati
  • Estensione del progetto pilota a tutte le classi a partire dalle classi terze della scuola primaria (BYOD)
  • Primo corso di formazione CLIL rivolto a docenti motivati
  • Realizzazione di una unità di apprendimento in modalità CLIL con presenza di docenti madrelingua in una classe per grado di scuola e valutazione dei risultati
  • Messa a regime dell'unità di apprendimento con presenza di docenti madrelingua in una classe per grado di scuola
  • Secondo corso di formazione CLIL a tutti docenti
  • Realizzazione di una unità di apprendimento in modalità CLIL con la presenza di docenti madrelingua per tutte le classi di un plesso e valutazione dei risultati
  • Estensione dell'unità di apprendimento a tutti i plessi
  • Corso di perfezionamento CLIL ai docenti
  • Realizzazione di almeno due unità di apprendimento in modalità CLIL con la presenza di docenti madrelingua in una classe per grado di scuola
  • Realizzazione di almeno due unità di apprendimento in modalità CLIL con la presenza di docenti madrelingua per tutte le classi di un plesso e valutazione dei risultati
  • Estensione delle unità di apprendimento a tutti i plessi
  • Inserimento della modalità CLIL nel curricolo verticale