Borgo abbandonato di Siestri

Piccolo borgo abbandonato situato a circa 750 metri di altezza, “sulle pendici sud-orientali del monte Lavagnola, nei pressi della quale ha la sorgente uno dei rami più alti che danno vita al Torrente Lavagna” (da Paola Manni – Liguria Dantesca: ancora sul Purg. XIX 100-101). Il borgo, infatti, è noto per essere citato da Dante nella Cantica del Purgatorio:
“Intra Siestri e Chiaveri d’adima
una fiumana bella, e del suo nome
lo titol del mio sangue fa sua cima.”

Descrizione tecnica: 
Il borgo è costituito da circa 6 edifici in pietra, in stato diruto; in diversi casi il tetto, in pietra o ardesia, è crollato. Si raggiunge fino a una distanza di circa 200 mt con strada carrozzabile.
Note: 
Le informazioni tecniche riportate sono approssimative; per la documentazione ufficiale contattare il Comune di Neirone
Comune Tipologia area Tipologia Marketing
Neirone Borghi abbandonati Turistico
Proprietà: Privato
Superficie area (mq): 3000.00
Possibilità di intervento:
La normativa urbanistica del Comune di Neirone consente interventi di recupero sugli edifici del borgo, tra cui ristrutturazione con ampliamento e demolizione e ricostruzione a parità di volumetria anche con diversa sagoma. Oltre alla residenza sono ammesse anche ricettività turistica, commercio minuto e attività artigianali a carattere famigliare. Per i dettagli vedi l’allegato tecnico e la normativa reperibile sul sito del Comune.
Indirizzo: località Siestri
Riferimenti: sindaco di Neirone, Stefano Sudermania: 0185 93 60 02 - 0185 93 60 03 sindaco@comune.neirone.ge.it
Posizione: Lat: 44.487022730000 | Long: 9.177604620000
Siestri
Siestri
Siestri
Siestri
Siestri
Siestri
Siestri
analisi del nucleo di Siestri
i progetti culturali di Neirone (2016)